ACCORDI SUL MODO LIDIO

maggiore armonica - estensioni
COSA SARA’ MAI QUESTA MAGGIORE ARMONICA?
17 Giugno 2015
7b9
ALTERAZIONI DELLA NONA NEGLI ACCORDI DI DOMINANTE
22 Agosto 2015
Show all

Oggi mi ero deciso a scrivere qualche riga dopo un lungo silenzio informatico, solo per rendermi conto che quello di cui volevo scrivere l’avevo già pubblicato qui.

Poco male, riprenderò da dove avevo lasciato.

In pratica, l’idea che a quanto pare continua a tornarmi in mente a intervalli regolari è semplicemente quella di costruire nuovi voicings e diteggiature che “comunichino” un particolare colore modale utilizzando semplici accordi già noti.

Ho preso come primo il modo Lidio per una certa affezione personale. Avrei potuto prenderne qualsiasi altro.

Dalla Scala agli Accordi

Ho scelto quindi, utilizzando le note della scala lidia, tre triadi e tre accordi sospesi contenenti la 4a aumentata del modo (ad esempio F# nel caso in cui la scala di riferimento sia C Lidio). A questi accordi ho poi aggiunto la fondamentale del modo, utilizzandola come pedale.

Le triadi si trovano nella colonna di sinistra e sono quelle costruite sui gradi II, #IV, VII. Sempre immaginando di essere in C Lidio, questi corrispondono a D, F#m e Bm.

Nella colonna di destra si trovano invece gli accordi sus4 contenenti il F# (sempre pensando a C Lidio), ovvero quelli costruiti su C, F# e B.

Le note di questi accordi sono indicate nell’immagine qui sopra con i pallini neri, mentre i pallini bianchi sono le altre note della scala lidia, così da evidenziare il rapporto tra accordi e scala.

Per gli accordi sospesi su I e #IV mi sono dovuto inventare una nomenclatura funzionale alle mie necessità. Anche se c’è chi potrebbe storcere il naso alla loro vista (forse anche io lo farei) intendo semplicemente che l’accordo sul primo grado si costruisce come 1 – #4 – 5 mentre quello sul #IV come 1 – 4-b5. Questo mi serve per vederli come accordi sospesi nonostante la presenza della seconda minore e della quarta aumentata/quinta diminuita.