TRI AL DI’ DOPO I PASTI

LICK DELLA SETTIMANA (08/04/2015)
8 Aprile 2015
LICK DELLA SETTIMANA (16/04/2015)
16 Aprile 2015
Show all

C Maggiore. Triade di tonica.
Queste sono le premesse della nostra storia.
La vicenda è quella di una triade che cerca di ricongiungersi alle sue compagne di tonalità.
La morale: non serve andare lontano per trovare le triadi che ci servono.
Ma andiamo con ordine.
Data la triade C, cerchiamo di collegarci alle restanti sei triadi di C maggiore con il minimo degli spostamenti. In questo caso ho preso in considerazione solo gli spostamenti discendenti.

Muovendo Dalla Prima Voce

Così, muovendo di semitono a partire dalla tonica ci si può collegare alle triadi di III, V e VII grado, di cui la nota B rappresenta la quinta, terza o fondamentale.
Scendendo invece di una terza (da C ad A) ci si collega alle triadi del II, IV o VI grado, di cui anche il questo caso A rappresenta quinta, terza o fondamentale rispettivamente.
Nell’esempio seguente tutte e sette le triadi della scala sono comprese tra quinto e ottavo tasto sulle prime tre corde.

 triadi collegamenti_1

Muovendo Dalla Seconda Voce

Naturalmente lo stesso principio si può applicare anche a partire dalla terza E. Scendendo di grado ci si collega alle triadi di II, V e VII grado per mezzo di D, mentre la discesa di terza a C permette di collegarsi alle triadi di III e VI grado (dal momento che la nota C è contenuta nella triade di C la terza possibilità sarebbe quella di rimanere sul I grado).

 triadi collegamenti_2

Muovendo Dalla Terza Voce

Come ultima possibilità abbiamo lo spostamento a partire dalla quinta G per collegarsi al II, IV o VII grado attraverso il F oppure quello da G a E per passare al III e VI (oppure anche in questo caso rimanere su C, essendo E la sua terza).

triadi collegamenti_3 
 
Gli esempi precedenti si muovono entro la scala di C maggiore a partire dalla triade di tonica, ma sarebbe stato lo stesso avendo pensato C come I grado del modo lidio o misolidio. Naturalmente previa alterazione del F in F# nel primo caso o di B in Bb nel secondo.
Ad ogni modo, questi esempi volevano mettere in luce come la stessa formula melodica possa essere utilizzare per collegare tutte le triadi della scala ritrovandole nello spazio di pochi tasti.