TRIADI SOSPESE (DITEGGIATURE)

ARMONIZZAZIONE DI UNA MELODIA (PT.2)
3 Giugno 2015
CHE DIAVOLO SARA’ MAI QUESTA MAGGIORE ARMONICA?
17 Giugno 2015
Show all

In una precedente lezione ho già introdotto le triadi sospese dal punto di vista teorico nel contesto della scala maggiore. Adesso è il momento di vedere come suonarle sulla chitarra.

Dal momento che gli accordi sospesi sono di due tipi (sus2 e sus4) di cui uno é il rivolto dell’altro, la figura qui sotto li presenta insieme: la nota cerchiata indica la fondamentale dell’accordo sus2 mentre la nota nel riquadro é la fondamentale dell’accordo sus4 una quinta sopra.

diteggiature delle triadi sospese

Queste diteggiature si rifanno evidentemente al sistema CAGED; anche se considero sicuramente pratico questo tipo di organizzazione, é altrettanto necessario sapersene allontanare all’occorrenza. In questo caso, avendo a che fare con tre sole note ripetute su più ottave, preferisco pensare alla forma della triade trasportata in orizzontale o verticale piuttosto che alla forma completa sulle sei corde.

Pur se nella musica “moderna” gli accordi sospesi vengono considerati comunemente come accordi indipendenti, derivano in realtà da ritardi e note di passaggio per cui la seconda o la quarta venivano subito risolte sulla terza per ottenere una triade completa. Con l’evoluzione del linguaggio musicale e la sempre maggiore tendenza di queste note a non risolvere, ecco che questi accordi sono arrivati ad acquisire la loro indipendenza.